Il Circolo Musicale

Visite: 1910

circolo musicale ripalimosani 00

Laboratorio di musica d’insieme, la culla dei futuri “Plettri”, il centro della tradizione mandolinistica di Ripalimosani.

La sede di numerosi corsi per mandolino e chitarra, o anche semplicemente un luogo di ritrovo per giovani e meno giovani. Un posto dove ascoltare, in una fredda serata invernale, le armoniosi note di Gigi e Nino, oppure quelle di Fiorello, Renato e Michelino, il luogo di crescita per giovani promettenti come Tonino Di Lauro oppure il posto dove farsi trascinare dal brio e dall’ottimismo di Mario Tanno.

Ma è anche un luogo per ritrovarsi fra amici e scambiare qualche chiacchiera, magari davanti a un buon vino rosso DOC ripese accompagnato da pane, salsiccia e soppressata dalle migliori casate di contadini di Ripa….

Tutto questo, e forse molto altro ancora, è stato ed è ancora il Circolo Musicale “Pietro Mascagni” di Ripalimosani.

In Via S. Michele n. 4 il primo Gennaio del 1980 il Circolo Musicale apre i battenti e i 72 soci scelgono il loro primo Presidente: Nino Iammarino!

Nino nel 1980 era ormai già molto noto nel paese come musicista e mandolinista sopraffino, accompagnato dal suo fedele chitarrista Gigi Camposarcuno che da trent’anni facevano coppia fissa chiamati “Il duo Gigi e Nino” ora entrambi coinvolti in quello che doveva essere il centro musicale del paese.

Dopo i successi delle Mascherate del 1976 e 1977, Mario Tanno decide di chiamare a partecipare alla sua successiva Mascherata del 1978 il famoso Duo, da affiancare ai ben noti suonatori di mandolino e chitarra quali Michele Tirabasso (detto Fiorello), Renato Urbisci, Michelino Trivisonno (Zapp) ed altri giovani studiosi come Tonino Di Lauro. L’idea è vincente, il successo strepitoso, l’affiatamento quasi immediato. Da questa forte esperienza di socializzazione ed incontro fra musicisti, si ha la necessità di avere un luogo tutto proprio dove poter suonare liberamente ed in qualsiasi orario, nasce così il movimento musicale tutto ripese.

Fin da subito Nino, il Presidente, vuole dare al Circolo un’impronta culturale quale luogo di studi e conoscenze musicali, non di rado sono le sere dove si ascoltano opere liriche con introduzioni e spiegazioni di Nino. Furono fatti i primi corsi musicali gratuiti tenuti dallo stesso Presidente e da Gigi, furono messi a disposizione dei soci gli strumenti caratteristici: chitarre e mandolini. Non ci si stancherà mai di dare l’opportunità ai giovani di intraprendere gli studi musicali per tramandare la preziosa tradizione ripese. All’appello risponde, fin dal primo giorno, il chitarrista Tonino Di Lauro che già studiava al Conservatorio da diversi anni.

Dopo appena un anno dall’apertura” - come spiega direttamente Mario Tanno nel suo libro “Di Corda in Corda” – “già potevamo disporre di un gruppo musicale ben affiatato: Nino Iammarino, Gigi Camposarcuno, Renato Urbisci, Michele Tirabasso, Michele Trivisonno, Tonino Di Lauro, Pasquale Cristofaro, Mario Tanno. Iniziò così un periodo intenso di attività musicali che ci vide protagonisti nelle tantissime feste, nelle gite, nelle serenate, nelle mascherate e in tante altre manifestazioni popolari. Eravamo un gruppo molto richiesto perché unico nel suo genere e a volte si riceveva, nella stessa giornata, più di un invito.

Questi sono i futuri PLETTRI, rimasti nella storia di Ripalimosani.

Numerose erano anche altre attività del Circolo: concerti, gite turistiche, scambi culturali, cene, pranzi, feste e festicciole varie (addirittura una volta, per far fronte alle esigenze di tutti i soci, si è dovuto acquistare un intero maiale che venne ucciso nell’ “Orto dei Funai” in una giornata memorabile davanti a tantissimi paesani presenti).

Ma verso la metà degli anni Novanta, per un periodo sfortunato, le attività del Circolo subiscono un rallentamento, fu così che nel 1994 Tonino Di Lauro, con coraggio e mano decisa, prende le redini del sodalizio e risolleva le sue sorti.

Diventa il Direttore Artistico creando una solida struttura, fonda la “Scuola Ripese” con corsi di musica per mandolino, chitarra e grammatica musicale, affiancati da Campus Permanenti e Laboratori Musicali, istituisce, inoltre, la Festa della Musica ogni 22 Novembre.

Nel 1998 crea il Coro Polifonico composto da 76 elementi e nel 2001 fonda l’Orchestra a Plettro, tuttora entrambi operanti.

Ma Tonino, quale visionario, vuole andare oltre i confini regionali, infatti il Circolo si inserisce nella Federazione Mandolinistica Italiana (FMI) [www.federmandolino.it] di cui egli stesso, nel 2015, ne diviene il Presidente Nazionale!

Per tutte le numerosissime attività che il Circolo svolge ogni anno, ci si può collegare al sito: www.circolomascagni.it

separatore
Alcune pagine del primo Statuto del sodalizio

L'intervista del Gazzettino al Presidente del Circolo (Il Gazzettino Maggio 1980)

Concerto di musica classica. Consensi unanimi per i giovani concertisti (Il Gazzettino Maggio 1980)

Una serata al "ristorante" del Circolo Musicale (Il Gazzettino Giugno 1991)

Lettera a Tonino da "I Plettri" del 18 Febbraio 1997 (la calligrafia e il pensiero è di Nino Iammarino)

separatore
Spiegazione e ambientazione storica dell'opera lirica "La Norma" (redatta da Nino per il Circolo Musicale)

Spiegazione e ambientazione storica dell'opera lirica "Tosca" (redatta da Nino per il Circolo Musicale)

Spiegazione e ambientazione storica dell'opera lirica "Rigoletto" (redatta da Nino per il Circolo Musicale)

separatore

Alcune foto significative: